Manovra correttiva nel 2019 certa, aumento Iva nel 2020 probabile, patrimoniale nel 2021 possibile.

Manovra correttiva nel 2019 certa, aumento Iva nel 2020 probabile, patrimoniale nel 2021 possibile.

L’economia italiana nel 4° trimestre 2018

(Link immediato all’Osservatorio Italia economia a fine 2018 – attendere il caricamento)

MANOVRA CORRETTIVA NEL 2019 CERTA
AUMENTO IVA NEL 2020 PROBABILE
PATRIMONIALE NEL 2021 POSSIBILE

 

La recessione tecnica ha avuto un impatto modesto sul PIL del 2018, bloccandolo allo 0,8%, ma è sul 2019 che avrà un effetto fortemente negativo.

La crescita difficilmente potrà raggiungere gli obiettivi del Governo all’1% e già oggi le stime che superano lo 0,3% possono definirsi ottimistiche.

La conseguenza sarà che tutti quegli impegni di deficit/PIL e debito/PIL concordati in sede comunitaria non verranno raggiunti e ciò innescherà una nuova disputa con la Commissione Europea, con effetti critici anche su spread e spesa per interessi.

La manovra correttiva non sarà quindi un’eventualità, ma è cosa certa, già oggi. Negarlo non favorisce la fiducia dei mercati finanziari a cui la capacità di analisi non manca.

Il debito pubblico in aumento restringerà ancor di più gli spazi di manovra per poter disinnescare le clausole di salvaguardia, che quasi certamente dovranno scattare nel 2020 con un aumento dell’IVA forse non al 25,2% come previsto, ma più probabilmente al 24-24,5%.

Tutto questo aumenterà ancor di più la fragilità dell’economia italiana e la stabilità dei conti pubblici, specialmente se si acuirà il rallentamento economico globale. A quel punto diventerà possibile una patrimoniale o un ritorno alla tassazione sulla prima casa nel 2021.

A detta del Premier il 2019 sarà un anno bellissimo; lo saranno anche il 2020 e il 2021.

Sommario delle stime Mazziero Research

Debito Pubblico

La stima a gennaio 2019
2.346 miliardi (forte aumento)
Intervallo confidenza al 95%: 2.342 – 2.350 miliardi
Dato ufficiale verrà pubblicato il: 15 marzo 2019 

La stima a giugno 2019
Compreso tra 2.372 e 2.394 miliardi
Intervallo confidenza al 95%
Dato ufficiale verrà pubblicato il: 14 agosto 2019

Spesa per Interessi

La stima a fine 2019
Spesa interessi titoli di Stato:74,6 miliardi di euro,
Dato finale annuale dopo le rettifiche: circa 72,6 miliardi di euro.
Questa cifra potrà variare sensibilmente in corso d’anno anche in funzione dell’andamento dei rendimenti sui titoli di Stato.

Variazione PIL

La stima 2019
Variazione PIL stimata: +0,3%
Possibili revisioni:in base al dato definitivo del PIL al 4° trimestre 2018 e nel caso di ulteriore debolezza della produzione industriale e del commercio internazionale.
La stima è formulata in base a una serie di fattori, verrà rivista periodicamente e pubblicata sul sito Mazziero Research. L’aggregato che potrebbe generare i maggiori scostamenti sulla stima è la variazione dei livelli delle scorte.

 

In questo numero:
  • Barometro dell’economia italiana.
  • Rating: calma apparente.
  • La riduzione del debito a fine anno è solo un “effetto ottico”.
  • Stima evoluzione debito pubblico sino a giugno 2019.
  • Qualche spiraglio di luce nei flussi di cassa.
  • Continua la discesa della vita media dei titoli di Stato.
  • Salgono i rendimenti e cresce la spesa per interessi.
  • Stima spesa per interessi a fine 2019.
  • Quantitative Easing terminato, gli acquisti continuano.
  • L’oro torna a brillare e fa gola per pagare le spese correnti.
  • Stima PIL 2019.
  • La recessione è arrivata, quanto durerà?
  • Tre scenari per il 2019.
  • Manovra correttiva nel 2019.
  • Aumento IVA nel 2020.
  • Patrimoniale nel 2021.
  • Disoccupazione femminile del 3% più alta.
  • Il commento di Andrew Lawford: Come approcciarsi alla crisi del debito pubblico.
  • Note economiche di Gabriele Serafini: Il convitato di pietra del reddito di cittadinanza.

 

I numeri di questo Osservatorio:
62 Pagine
di cui 15 Pagine di approfondimento monografico
24 Grafici
18 Tabelle
8 Riquadri di approfondimento

E’ possibile scaricare il 33° Osservatorio sui dati economici italiani al link:
Italia economia a fine 2018 – attendere il caricamento

 

PORTA UN ESPERTO DI ECONOMIA NELLA CONVENTION DELLA TUA AZIENDA

Gli analisti della Mazziero Research possono contribuire al successo del tuo evento portando la loro esperienza sull’economia italiana e globale e sui mercati finanziari.
Contattaci subito qui

 

 

LA CRISI ECONOMICA E IL MACIGNO DEL DEBITO.

Per quale motivo dopo dieci anni di crisi l’Italia stenta a risollevarsi? Ma soprattutto cosa ci attende per il futuro? L’opzione Italexit può essere una soluzione? Le risposte in questo libro

COMPRALO SUBITO cliccando sulla copertina o QUI.

 

 

 

 

 

Maurizio Mazziero
maurizio@mazzieroresearch.com

Fondatore della Mazziero Research, socio Ordinario Professional SIAT (Società Italiana di Analisi Tecnica), consulente finanziario autonomo iscritto all’albo OCF, responsabile del Comitato di Consulenza di ABS Consulting. Autore di numerosi libri, fra cui “Guida all’analisi tecnica”, “Investire in materie prime” e “La crisi economica e il macigno del debito”, viene spesso invitato come esperto di mercati ed economia in convegni, seminari e programmi radiotelevisivi; pubblica trimestralmente un Osservatorio sui dati economici italiani.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.