Centrate le stime, Debito di aprile a 2.680 miliardi – Tutte le stime Mazziero Research

Centrate le stime, Debito di aprile a 2.680 miliardi – Tutte le stime Mazziero Research

Per scaricare subito il 42° Osservatorio CLICCA QUI

Per leggere le Conclusioni e i dati salienti del 42° Osservatorio  CLICCA QUI

 

L’Osservatorio è stato pubblicato il 27 maggio.

 

 

 

Stime PIL 2021 e debito pubblico sino a dicembre 2021
(Costantemente aggiornate)

 

Gli ultimi aggiornamenti del 15 maggio riguardano:

  • Dato ufficiale debito pubblico ad aprile 2021: 2.680 miliardi
  • Stime debito pubblico a dicembre 2021: tra 2.664 e 2.721 miliardi

 

Gli ultimi aggiornamenti del 7 giugno riguardano:

  • Stima PIL 2° trimestre 2021: +2,0% (tra +1 e +4%)
  • Stima PIL 3° trimestre 2021: +2,6% (tra +1 e +4%)
  • Stima PIL 4° trimestre 2021: -1,2% (tra -3 e +1%)
  • Stima PIL 2021: +5,1% (tra +4 e +6%)
  • Stima debito pubblico a aprile 2021: 2.677 miliardi (aumento)
  • Stime debito pubblico a dicembre 2021: tra 2.679 e 2.728 miliardi
  • Spesa lorda per interessi sino a aprile 2021: 21,9 miliardi
  • Spesa lorda per interessi a fine 2021: 65,2 miliardi

 

 

Gli ultimi aggiornamenti del 5 giugno riguardano:

  • Fitch conferma il rating italiano a BBB- con outlook stabile

 

Gli ultimi aggiornamenti del 27 maggio riguardano:

  • Pubblicazione del 42° Osservatorio sui conti italiani
  • Stima PIL 2° trimestre 2021: +2,4% (tra +1 e +4%)
  • Stima PIL 3° trimestre 2021: +2,9% (tra +1 e +4%)
  • Stima PIL 4° trimestre 2021: -1,9% (tra -3 e +1%)
  • Stima PIL 2021: +4,7% (tra +4 e +6%)

 

 

Gli ultimi aggiornamenti del 14 maggio riguardano:

  • Dato ufficiale debito pubblico a marzo 2021: 2.651 miliardi

 

si vedano commenti e tabelle sotto.

 

Per scaricare immediatamente il 42° Osservatorio sui dati economici italiani CLICCARE QUI

L’Osservatorio è stato pubblicato il 27 maggio.

 

Debito Pubblico

 

Il commento della Mazziero Research

Ulteriore aumento del debito ad aprile a 2.680 miliardi come da stime Mazziero Research.

Stimiamo una continuazione nella crescita sino a luglio per poi stabilizzarsi e concludere l’anno tra 2.664 e 2.721 miliardi.

Il grafico presenta con una linea rossa i dati ufficiali pubblicati da Banca d’Italia, e prosegue in grigio con i valori stimati dalla Mazziero Research.

La tabella di affidabilità indica le differenze tra i valori ufficiali e le stime precedentemente fatte dalla Mazziero Research.

 

La linea rossa verticale nella tabella di affidabilità indica il momento di revisione delle modalità del calcolo del debito da parte di Eurostat e l’innalzamento di circa 58 miliardi. Per uniformità abbiamo mantenuto inalterati i valori precedenti di stime e debito.

I dati ufficiali

Debito pubblico: 2.680 miliardi
Relativo a: aprile 2021
Pubblicato il: 15 giugno 2021

STIME Mazziero Research

La stima a dicembre 2021
Compreso tra 2.664 e 2.721 miliardi
Intervallo confidenza al 95%
Dato ufficiale verrà pubblicato a metà febbraio 2022

Analisi, stime e un’ampia rassegna dei dati economici italiani sono pubblicati nel 42° Osservatorio trimestrale dei dati economici italiani, pubblicato il 27 maggio 2021.

Stima PIL 2021

 

 

La forte ripresa economica e il progresso nella somministrazione dei vaccini ci porta a migliorare le stime per il 4° trimestre confidando in un impatto più contenuto di un eventuale ritorno dei contagi in autunno.

La stima per il PIL 2021 viene rivista al 5,1% dal 4,7%, valore che dovrà trovare conferma con il procedere dei trimestri da noi previsti al +2,0% per il secondo, +2,6% per il terzo e -1,2% per il quarto. 

 

Le stime verranno progressivamente riviste nel procedere dell’anno.

 

 

Il grafico mostra l’andamento del PIL trimestrale con base 100 a inizio 2008: gli istogrammi in grigio presentano la singola variazione trimestrale, mentre la linea rossa è una linea cumulativa delle variazioni trimestrali, in tratteggiato la parte relativa alle stime per il 2021.

 

Le scadenze dei titoli di Stato fino a dicembre 2021

 

 

La dinamica delle scadenze mensili dei titoli di Stato si è progressivamente appesantita a causa delle notevoli emissioni nel 2020, che ove possibile sono state distribuite anche sugli anni a venire.

I forti acquisti della BCE spazzano ogni timore di sostenibilità per le emissioni di titoli di Stato, perlomeno fino al termine del programma di emergenza fissato a marzo 2022. Tuttavia se si confrontano gli importi mensili in scadenza rispetto a due anni fa si nota che la struttura si è fortemente appesantita.

Si può osservare dal grafico come i mesi di giugno e settembre siano particolarmente impegnativi nei rinnovi, con il rischio che rendimenti in salita possano appesantire la futura spesa per interessi. Un rischio non remoto, visto che già oggi il rendimento del decennale italiano si è riportato vicino all’1%, con uno spread rispetto al Bund che sfiora i 120 punti base.

 

 

Spesa per Interessi

 

Spesa lorda sino a aprile 2021: 21,9 miliardi.
Stima Mazziero Research spesa lorda a fine 2021: 65,2 miliardi.

Stima spesa netta al 1° trimestre 2021: 12,3 miliardi.
Stima Mazziero Research spesa netta a fine 2021: 56,5 miliardi.


Nota esplicativa: Per spesa per interessi lorda si intende l’esborso per interessi come risultante dal conto di cassa della Ragioneria Generale; per spesa per interessi netta si intende il conguaglio tra interessi attivi e passivi e riportato nelle statistiche ufficiali dell’Istat.

 

 

Il grafico dei Rating e il calendario delle valutazioni nel 2021

 

 

Il 4 giugno a mercati chiusi, Fitch ha confermato il rating dell’Italia a BBB- con outlook stabile.

 

Di seguito il calendario degli appuntamenti aggiornato.

 


Bottone per iscrizione a comunicati stampa Osservatorio

LA CRISI ECONOMICA E IL MACIGNO DEL DEBITO.

Per quale motivo dopo dieci anni di crisi l’Italia stenta a risollevarsi? Ma soprattutto cosa ci attende per il futuro? L’opzione Italexit può essere una soluzione? Le risposte in questo libro

COMPRALO SUBITO cliccando sulla copertina o QUI.

 

 

PORTA UN ESPERTO DI ECONOMIA NELLA CONVENTION DELLA TUA AZIENDA

Gli analisti della Mazziero Research possono contribuire al successo del tuo evento portando la loro esperienza sull’economia italiana e globale e sui mercati finanziari.
Contattaci subito qui

 

Indice di tutti gli Osservatori pubblicati

(cliccando sul titolo è possibile scaricare direttamente il Pdf del documento).

Italia 1 trim 2021: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2020

Italia 3 trim 2020: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2020

Italia 1 trim 2020: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2019

Italia 3 trim 2019: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2019

Italia 1 trim 2019: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2018

Italia 3 trim 2018: Pil, debito & Co.

Speciale NaDEF 2018

Italia: economia a metà 2018

Italia 1 trim 2018: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2017

Italia 3 trim 2017: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2017

Italia 1 trim 2017: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2016

Italia 3 trim 2016: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2016

Italia 1 trim 2016: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2015

Italia 3 trim 2015: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2015

Italia 1 trim 2015: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2014

Italia 3 trim 2014: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2014

Italia 1 trim 2014: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2013

Italia 3 trim 2013: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2013

Italia 1 trim 2013: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2012

Italia 3 trim 2012 Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2012

Italia 1q 2012 Pil debito & Co.

Italia 2011 un anno di sofferenza   Versione inglese  Italy 2011 a year of sufferance

Italia 3 trim 2011 Pil debito & Co

Italia economia al giro di boa del 2011

Italia 1q2011 Pil debito & Co

2010 un altro anno a debito per Italia

 

Maurizio Mazziero
maurizio@mazzieroresearch.com

Fondatore della Mazziero Research e socio Ordinario Professional SIAT (Società Italiana di Analisi Tecnica). Autore di numerosi libri, fra cui “Guida all’analisi tecnica”, “Investire in materie prime” e “La crisi economica e il macigno del debito”, viene spesso invitato come esperto di mercati ed economia in convegni, seminari e programmi radiotelevisivi; pubblica trimestralmente un Osservatorio sui dati economici italiani.

22 Comments