Italia affetta da un morbo insanabile

Italia affetta da un morbo insanabile

L’economia italiana nel 2° trimestre 2018

(Link immediato all’Osservatorio Italia: economia a metà 2018 – attendere il caricamento)

L’Italia è affetta da un morbo insanabile

Debito ai massimi di sempre, equilibrio tra entrate e uscite fuori controllo, crescita in rallentamento e, in prospettiva, a rischio recessione.
L’Italia è affetta da un morbo insanabile, in cui lo sperpero del denaro pubblico si accompagna a misure infruttuose per tornare a crescere.

Questo Osservatorio rappresenta uno spartiacque tra quello che hanno compiuto i passati governi e le misure ambiziose in termini di spesa del Governo Conte, in carica da giugno.
Quindi i miseri risultati sono da attribuire a chi ci fu, mentre chi c’è ora deve ancora dimostrare cosa saprà fare.

I mercati hanno già fatto sentire il morso della sfiducia a fronte di dichiarazioni scomposte e fra poco il bilancio dovrà fare i conti anche con una spesa di interessi in aumento.

Non vi sono scorciatoie, ma soprattutto non servono sfide e provocazioni, quel che bisogna fare è commentare poco e lavorare molto, tenendo conto che il debito di oggi saranno le maggiori tasse di domani.
La strada su cui non dovrebbero esservi dubbi è tornare ad investire, l’unico modo per tornare a crescere.

Sommario delle stime Mazziero Research

Debito Pubblico
La stima ad agosto 2018
2.329 miliardi (in forte calo)
Intervallo confidenza al 95%: 2.325 – 2.333 miliardi
Dato ufficiale verrà pubblicato il: 15 ottobre 2018

La stima a dicembre 2018
Compreso tra 2.301 e 2.318 miliardi
Intervallo confidenza al 95%
Dato ufficiale verrà pubblicato a metà febbraio 2019

Spesa per Interessi
La stima a fine 2018
Spesa interessi titoli di Stato:69,1 miliardi di euro,
Dato finale annuale dopo le rettifiche: circa 67,1 miliardi di euro.

Variazione PIL
La stima a fine 2018
Variazione PIL stimata: +1,1%

Acquisti BCE di titoli di Stato italiani
La stima a dicembre 2018, termine QE
Acquisti totali per 366 miliardi, 18,4% del circolante.

In questo numero:

  • Barometro dell’economia italiana.
  • Moody’s: un eccesso di zelo tanto inutile quanto improvvido.
  • I saldi del sistema Target 2.
  • Quantitative Easing, a che punto siamo con gli acquisti.
  • Investimenti statali – i veicoli ed i vizi.
  • Anche questa volta nulla cambierà.

I numeri di questo Osservatorio:

50 Pagine
di cui 8 Pagine di approfondimento monografico
24 Grafici
13 Tabelle
9 Riquadri di approfondimento

E’ possibile scaricare il XXXI Osservatorio sui dati economici italiani al link:
Italia: economia a metà 2018 – attendere il caricamento

 

LA CRISI ECONOMICA E IL MACIGNO DEL DEBITO.

Per quale motivo dopo dieci anni di crisi l’Italia stenta a risollevarsi? Ma soprattutto cosa ci attende per il futuro? L’opzione Italexit può essere una soluzione? Le risposte in questo libro

COMPRALO SUBITO cliccando sulla copertina o QUI.

 

 

 

 

 

PORTA UN ESPERTO DI ECONOMIA NELLA CONVENTION DELLA TUA AZIENDA

Gli analisti della Mazziero Research possono contribuire al successo del tuo evento portando la loro esperienza sull’economia italiana e globale e sui mercati finanziari.
Contattaci subito qui

 

 

Maurizio Mazziero
maurizio@mazzieroresearch.com

Fondatore della Mazziero Research, socio Professional SIAT (Società Italiana di Analisi Tecnica) è responsabile del Comitato di Consulenza di ABS Consulting; si occupa di analisi finanziarie, reportistica e formazione. Autore di numerosi libri, fra cui "Investire in materie prime" e "La crisi economica e il macigno del debito", viene spesso invitato come esperto di mercati ed economia in convegni, seminari e programmi radiotelevisivi; pubblica trimestralmente un Osservatorio sui dati economici italiani.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.