Italia affetta da un morbo insanabile

Italia affetta da un morbo insanabile

L’economia italiana nel 2° trimestre 2018

(Link immediato all’Osservatorio Italia: economia a metà 2018 – attendere il caricamento)

L’Italia è affetta da un morbo insanabile

Debito ai massimi di sempre, equilibrio tra entrate e uscite fuori controllo, crescita in rallentamento e, in prospettiva, a rischio recessione.
L’Italia è affetta da un morbo insanabile, in cui lo sperpero del denaro pubblico si accompagna a misure infruttuose per tornare a crescere.

Questo Osservatorio rappresenta uno spartiacque tra quello che hanno compiuto i passati governi e le misure ambiziose in termini di spesa del Governo Conte, in carica da giugno.
Quindi i miseri risultati sono da attribuire a chi ci fu, mentre chi c’è ora deve ancora dimostrare cosa saprà fare.

I mercati hanno già fatto sentire il morso della sfiducia a fronte di dichiarazioni scomposte e fra poco il bilancio dovrà fare i conti anche con una spesa di interessi in aumento.

Non vi sono scorciatoie, ma soprattutto non servono sfide e provocazioni, quel che bisogna fare è commentare poco e lavorare molto, tenendo conto che il debito di oggi saranno le maggiori tasse di domani.
La strada su cui non dovrebbero esservi dubbi è tornare ad investire, l’unico modo per tornare a crescere.

Sommario delle stime Mazziero Research

Debito Pubblico
La stima ad agosto 2018
2.329 miliardi (in forte calo)
Intervallo confidenza al 95%: 2.325 – 2.333 miliardi
Dato ufficiale verrà pubblicato il: 15 ottobre 2018

La stima a dicembre 2018
Compreso tra 2.301 e 2.318 miliardi
Intervallo confidenza al 95%
Dato ufficiale verrà pubblicato a metà febbraio 2019

Spesa per Interessi
La stima a fine 2018
Spesa interessi titoli di Stato:69,1 miliardi di euro,
Dato finale annuale dopo le rettifiche: circa 67,1 miliardi di euro.

Variazione PIL
La stima a fine 2018
Variazione PIL stimata: +1,1%

Acquisti BCE di titoli di Stato italiani
La stima a dicembre 2018, termine QE
Acquisti totali per 366 miliardi, 18,4% del circolante.

In questo numero:

  • Barometro dell’economia italiana.
  • Moody’s: un eccesso di zelo tanto inutile quanto improvvido.
  • I saldi del sistema Target 2.
  • Quantitative Easing, a che punto siamo con gli acquisti.
  • Investimenti statali – i veicoli ed i vizi.
  • Anche questa volta nulla cambierà.

I numeri di questo Osservatorio:

50 Pagine
di cui 8 Pagine di approfondimento monografico
24 Grafici
13 Tabelle
9 Riquadri di approfondimento

E’ possibile scaricare il XXXI Osservatorio sui dati economici italiani al link:
Italia: economia a metà 2018 – attendere il caricamento

 

LA CRISI ECONOMICA E IL MACIGNO DEL DEBITO.

Per quale motivo dopo dieci anni di crisi l’Italia stenta a risollevarsi? Ma soprattutto cosa ci attende per il futuro? L’opzione Italexit può essere una soluzione? Le risposte in questo libro

COMPRALO SUBITO cliccando sulla copertina o QUI.

 

 

 

 

 

PORTA UN ESPERTO DI ECONOMIA NELLA CONVENTION DELLA TUA AZIENDA

Gli analisti della Mazziero Research possono contribuire al successo del tuo evento portando la loro esperienza sull’economia italiana e globale e sui mercati finanziari.
Contattaci subito qui

 

 

Maurizio Mazziero
maurizio@mazzieroresearch.com

Fondatore della Mazziero Research, socio Ordinario Professional SIAT (Società Italiana di Analisi Tecnica), consulente finanziario autonomo iscritto all’albo OCF, responsabile del Comitato di Consulenza di ABS Consulting. Autore di numerosi libri, fra cui “Guida all’analisi tecnica”, “Investire in materie prime” e “La crisi economica e il macigno del debito”, viene spesso invitato come esperto di mercati ed economia in convegni, seminari e programmi radiotelevisivi; pubblica trimestralmente un Osservatorio sui dati economici italiani.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.