Pubblicato il 39° Osservatorio sui conti italiani – Tutte le stime Mazziero Research

Pubblicato il 39° Osservatorio sui conti italiani – Tutte le stime Mazziero Research

Per scaricare subito il 39° Osservatorio CLICCA QUI

Per leggere le Conclusioni e i dati salienti del 39° Osservatorio  CLICCA QUI

Per leggere l’introduzione dell’Osservatorio CLICCA QUI

L’Osservatorio è stato pubblicato il 23 settembre 2020.

Stime PIL 2020 e debito pubblico sino a dicembre 2020
(Costantemente aggiornate)

 

 

 

Gli ultimi aggiornamenti del 23 settembre riguardano:

  • Pubblicazione 39° Osservatorio sui conti italiani

 

Gli ultimi aggiornamenti del 15 settembre riguardano:

  • Dato ufficiale debito pubblico a luglio 2020: 2.560 miliardi (forte aumento)

 

Gli ultimi aggiornamenti del 4 settembre riguardano:

  • Stime debito pubblico a luglio 2020: 2.560 miliardi (forte aumento)
  • Stime debito pubblico a dicembre 2020: tra 2.566 e 2.598 miliardi (forte aumento)
  • Stime PIL 3° trimestre tra +12 e +15% (dato calcolato +14,2%)
  • Stime PIL 4° trimestre tra +1 e +4% (dato calcolato +2,5%)
  • Stime PIL annuale tra -7 e -9% (dato calcolato -8,2%)
  • Stima ratio debito/PIL 2020: 161,6%
  • Stima ratio deficit/PIL 2020: 10,8%
  • Spesa lorda per interessi a giugno 2020: 32,1 miliardi.
  • Stima Mazziero Research spesa lorda per interessi a fine 2020: 65,6 miliardi.

 

Gli ultimi aggiornamenti del 14 agosto riguardano:

  • Dato ufficiale debito pubblico a giugno 2020: 2.531 miliardi (forte aumento)
  • Stime debito pubblico a dicembre 2020: tra 2.548 e 2.578 miliardi

 

Gli ultimi aggiornamenti del 5 agosto riguardano:

  • Stime debito pubblico a giugno 2020: 2.530 miliardi (forte aumento)
  • Stime debito pubblico a dicembre 2020: tra 2.547 e 2.577 miliardi (forte aumento)
  • Stime PIL 3° trimestre tra +12 e +15% (dato calcolato +13,9%)
  • Stime PIL 4° trimestre tra +1 e +4% (dato calcolato +2,1%)
  • Stime PIL annuale tra -7 e -9% (dato calcolato -8,0%)
  • Stima ratio debito/PIL 2020: 161,3%
  • Stima ratio deficit/PIL 2020: 10,8%

 

 

si vedano commenti e tabelle sotto.

 

Per scaricare immediatamente il  39° Osservatorio sui dati economici italiani CLICCARE QUI

L’Osservatorio è stato pubblicato il 23 settembre 2020.

 

 

Debito Pubblico

 

Il commento della Mazziero Research

Confermate le stime Mazziero Research per il debito di luglio: +129 miliardi a 2.560 miliardi con una proiezione a fine anno tra 2.566 e 2.598 miliardi. La crescita dovrebbe essere ancora forte ad agosto, ma poi dovrebbe attenuarsi nei mesi successivi, grazie a una ripresa delle entrate fiscali.

Il grafico presenta con una linea rossa i dati ufficiali pubblicati da Banca d’Italia, e prosegue in grigio con i valori stimati dalla Mazziero Research.

La tabella di affidabilità indica le differenze tra i valori ufficiali e le stime precedentemente fatte dalla Mazziero Research.

 

La linea rossa verticale nella tabella di affidabilità indica il momento di revisione delle modalità del calcolo del debito da parte di Eurostat e l’innalzamento di circa 58 miliardi. Per uniformità abbiamo mantenuto inalterati i valori precedenti di stime e debito.

I dati ufficiali

Debito pubblico: 2.560 miliardi
(forte aumento)

Relativo a: luglio 2020
Pubblicato il: 15 settembre 2020

STIME Mazziero Research

La stima a dicembre 2020
Compreso tra 2.566 e 2.598 miliardi
Intervallo confidenza al 95%
Dato ufficiale verrà pubblicato
a metà febbraio 2021

Analisi, stime e un’ampia rassegna dei dati economici italiani sono pubblicati nel 39° Osservatorio trimestrale dei dati economici italiani, pubblicato il 23 settembre 2020. 

 

 

Stima PIL 2020

 

 

L’Istat ha rivisto al ribasso la stima del PIL del 1° e 2° trimestre portandola rispettivamente al 5,5 e 12,8%.

Da parte nostra abbiamo rivisto sia le stime annuali del PIL sia quelle del 3° e 4° trimestre con variazioni che si mantengono comunque contenute.

Il 3° trimestre dovrebbe segnare un recupero tra +12 e +15% (dato calcolato +14,2%) mentre il progresso sarebbe più modesto nel 4° trimestre e compreso tra +1 e +4% (dato calcolato +2,5%).
A livello annuale il PIL viene stimato tra -7 e -9% (dato calcolato -8,2% in calo rispetto al -8,0% precedente).

In merito a tali stime, occorre considerare che il forte aumento ipotizzato per il 3° trimestre non ha nulla di eclatante, ma è la semplice conseguenza di una ripresa, in qualche misura, delle attività che creano un evidente scostamento positivo rispetto ai forti cali avvenuti nella prima parte dell’anno.
L’entità della ripresa nella seconda metà dell’anno è fortemente soggetta al grado di miglioramento economico a livello globale e potrebbe essere annullata anche completamente nel caso di una recrudescenza dellemergenza Covid.

 

 

 

Il grafico mostra l’andamento del PIL trimestrale con base 100 a inizio 2008: gli istogrammi in grigio presentano la singola variazione trimestrale, mentre la linea rossa è una linea cumulativa delle variazioni trimestrali.

Gli ultimi istogrammi evidenziano l’ampiezza del calo degli ultimi due trimestri: -5,5% nel 1° e un ancora più profondo -12,8% nel 2°; vengono inoltre riportati gli istogrammi relativi al recupero del 3° e 4° trimestre stimati dalla Mazziero Research.

Il valore cumulativo raggiunto nel 2° trimestre 2020 è 78,7 oltre 20 punti al di sotto del valore 100 di inizio 2008, posto come base iniziale del grafico; la linea tratteggiata mostra inoltre che il recupero dei prossimi due trimestri riuscirà solo parzialmente ad assorbire il crollo della prima metà dell’anno.
La linea rossa evidenzia inoltre come l’Italia non sia mai stata in grado di recuperare i valori precedenti alla crisi finanziaria del 2008.

 

Ratio

 

Considerando le stime relative al debito e alla variazione del PIL a fine anno, la Mazziero Research ha ricalcolato le stime dei rapporti debito/PIL e deficit/PIL:

 

 

Le scadenze dei titoli di Stato fino a giugno 2021

 

 

Il Dipartimento del Tesoro sta svolgendo un ottimo lavoro, sfruttando a pieno le favorevoli condizioni di emissione e spostando gradualmente su scadenze più lontane fette importanti dello stock (Figura sotto). In questo senso vanno viste positivamente le operazioni di concambio, come quella recente che ha sostituito scadenze 2021 a cedola 3,75% con scadenze 2032 a cedola 1,65% diminuendo nel contempo anche il costo degli interessi. Sicuramente ottime manovre che andrebbero fatte più spesso visto che la duration anziché aumentare è comunque diminuita dai 6,96 anni di marzo ai 6,73 di agosto.

La Figura sopra mostra invece le scadenze sino a giugno prossimo, si può notare come vi siano dei mesi più carichi di altri ad esempio ottobre, novembre e giugno che comunque non dovrebbero presentare criticità grazie agli ingenti acquisti della BCE.

 

Spesa per Interessi

 

Spesa lorda a luglio 2020: 33,7,1 miliardi.
Stima Mazziero Research spesa lorda a fine 2020: 67,6 miliardi.

Spesa netta 1° trimestre 2020: 12,5 miliardi.
Stima Mazziero Research spesa netta a fine 2020: 58,7 miliardi.


Nota esplicativa: Per spesa per interessi lorda si intende l’esborso per interessi come risultante dal conto di cassa della Ragioneria Generale; per spesa per interessi netta si intende il conguaglio tra interessi attivi e passivi e riportato nelle statistiche ufficiali dell’Istat.

 

 

Il grafico dei Rating e il calendario delle valutazioni nel 2020

Nessuna sorpresa da parte di Fitch che nella valutazione del 10 luglio ha mantenuto il rating BBB- con outlook stabile. Vedi anche l’articolo a questa pagina

Prossime valutazioni in ottobre.


Bottone per iscrizione a comunicati stampa Osservatorio

LA CRISI ECONOMICA E IL MACIGNO DEL DEBITO.

Per quale motivo dopo dieci anni di crisi l’Italia stenta a risollevarsi? Ma soprattutto cosa ci attende per il futuro? L’opzione Italexit può essere una soluzione? Le risposte in questo libro

COMPRALO SUBITO cliccando sulla copertina o QUI.

 

 

PORTA UN ESPERTO DI ECONOMIA NELLA CONVENTION DELLA TUA AZIENDA

Gli analisti della Mazziero Research possono contribuire al successo del tuo evento portando la loro esperienza sull’economia italiana e globale e sui mercati finanziari.
Contattaci subito qui

 

Indice di tutti gli Osservatori pubblicati

(cliccando sul titolo è possibile scaricare direttamente il Pdf del documento).

Italia: economia a metà 2020

Italia 1 trim 2020: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2019

Italia 3 trim 2019: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2019

Italia 1 trim 2019: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2018

Italia 3 trim 2018: Pil, debito & Co.

Speciale NaDEF 2018

Italia: economia a metà 2018

Italia 1 trim 2018: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2017

Italia 3 trim 2017: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2017

Italia 1 trim 2017: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2016

Italia 3 trim 2016: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2016

Italia 1 trim 2016: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2015

Italia 3 trim 2015: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2015

Italia 1 trim 2015: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2014

Italia 3 trim 2014: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2014

Italia 1 trim 2014: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2013

Italia 3 trim 2013: Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2013

Italia 1 trim 2013: Pil, debito & Co.

Italia: economia a fine 2012

Italia 3 trim 2012 Pil, debito & Co.

Italia: economia a metà 2012

Italia 1q 2012 Pil debito & Co.

Italia 2011 un anno di sofferenza   Versione inglese  Italy 2011 a year of sufferance

Italia 3 trim 2011 Pil debito & Co

Italia economia al giro di boa del 2011

Italia 1q2011 Pil debito & Co

2010 un altro anno a debito per Italia

 

Maurizio Mazziero
maurizio@mazzieroresearch.com

Fondatore della Mazziero Research e socio Ordinario Professional SIAT (Società Italiana di Analisi Tecnica). Autore di numerosi libri, fra cui “Guida all’analisi tecnica”, “Investire in materie prime” e “La crisi economica e il macigno del debito”, viene spesso invitato come esperto di mercati ed economia in convegni, seminari e programmi radiotelevisivi; pubblica trimestralmente un Osservatorio sui dati economici italiani.

18 Comments
  • Pingback:Inflazione, cambia la misurazione e cambiano le statistiche | Capire davvero la crisi
    Posted at 18:48h, 10 Maggio

    […] i Paesi dell’Unione europea). L’orientamento Mazziero Research nella preparazione dei consueti Osservatori sul debito pubblico è proprio quella di considerare quest’ultimo, in quanto assicura una misura dell’inflazione […]

  • Pingback:Inflazione, cambia la misurazione e cambiano le statistiche | cogito ergo sum…penso dunque sono
    Posted at 17:40h, 29 Maggio

    […] i Paesi dell’Unione europea). L’orientamento Mazziero Research nella preparazione dei consueti Osservatori sul debito pubblico è proprio quella di considerare quest’ultimo, in quanto assicura una misura dell’inflazione […]

  • Pingback:Osservatorio sull'economia italiana
    Posted at 08:54h, 16 Febbraio

    […] Estratto: Indagine della salute dell’Italia attraverso l’analisi dei dati economici ufficiali; lo studio riassume e compara la situazione del debito pubblico, dello stock di Titoli di Stato, delle Riserve ufficiali, del Pil, dell’inflazione e della disoccupazione delineando una visione d’insieme del Sistema Italia. Come scaricarlo Lo studio è disponibile nel sito Mazziero Research nella sezione “Osservatorio Debito Pubblico” oppure direttamente a questo LINK Per consultare i numeri precedenti: Indice degli Osservatori trimestrali sui dati economici italiani […]

  • Pingback:Rallenta il debito, ma l’Italia non cresce | Capire davvero la crisi
    Posted at 12:01h, 16 Febbraio

    […] I dati e le tabelle sono estratti dall’Osservatorio Mazziero Research “Italia economia a fine 2014”, che può essere scaricato gratuitamente insieme a tutti i precedenti alla pagina: Indice degli Osservatori trimestrali sui dati economici italiani […]

  • Pingback:Informative Emptying - Critica Austriaca
    Posted at 11:25h, 30 Marzo

    […] sul mercato. Da un po’ di tempo (si vedano i miei contributi nei report trimestrali della Mazziero Reserach) la BCE ha incrementato le operazioni di mercato aperto per ovviare al deterioramento del canale […]

  • Pingback:Osservatorio sui dati economici italiani di Mazziero Research
    Posted at 13:24h, 16 Maggio

    […] scopo di fornire ai lettori qualche breve anticipazione su temi e dati, dell’Osservatorio, oggi abbiamo conferito con Maurizio Mazziero, raccogliendone alcune opinioni e commenti che […]

  • Pingback:Osservatorio sui dati economici italiani di Mazziero Research
    Posted at 07:38h, 18 Maggio

    […] Estratto: Indagine della salute dell’Italia attraverso l’analisi dei dati economici ufficiali; lo studio riassume e compara la situazione del debito pubblico, dello stock di Titoli di Stato, delle Riserve ufficiali, del Pil, dell’inflazione e della disoccupazione delineando una visione d’insieme del Sistema Italia. Come scaricarlo Lo studio è disponibile nel sito Mazziero Research nella sezione “Osservatorio Debito Pubblico” oppure direttamente a questo LINK Per consultare i numeri precedenti: Indice degli Osservatori trimestrali sui dati economici italiani […]

  • Pingback:Osservatorio sui dati economici italiani di Mazziero Research
    Posted at 17:22h, 08 Settembre

    […] prossima settimana uscirà l’ormai consueto Osservatorio trimestrale sui dati economici italiani pubblicato da Mazziero Research. Anche questa volta saremo i primi a poter diffondere il documento […]

  • Pingback:Osservatorio sui dati economici italiani di Mazziero Research
    Posted at 08:51h, 17 Febbraio

    […] – Debito Pubblico” oppure direttamente a questo LINK Per consultare i numeri precedenti: Indice degli Osservatori trimestrali sui dati economici italiani Per accedere alla pagina del sito dedicata alla Rivista Scientifica: Quaderno di Ricerca Per […]

  • Pingback:Osservatorio sui dati economici italiani di Mazziero Research
    Posted at 08:37h, 17 Novembre

    […] – Debito Pubblico” oppure direttamente a questo LINK Per consultare i numeri precedenti: Indice degli Osservatori trimestrali sui dati economici italiani Per accedere alla pagina del sito dedicata alla Rivista Scientifica: Quaderno di Ricerca Per […]

  • Pingback:Osservatorio sui dati economici italiani di Mazziero Research
    Posted at 07:47h, 25 Maggio

    […] L’Osservatorio trimestrale è liberamente scaricabile al LINK Per consultare i numeri precedenti: Indice degli Osservatori trimestrali sui dati economici italiani […]

  • Pingback:Debito oltre ogni record, ma il Pd continua coi bonus
    Posted at 13:40h, 26 Maggio

    […] le previsioni per il futuro potrebbero essere ancora più nere: secondo le stime dell’osservatorio sul debito di Maurizio Mazziero, ad aprile 2017 il debito potrebbe aumentare a 2267 miliardi e a giugno potrebbe essere compreso […]

  • Pingback:Osservatorio sui dati economici italiani di Mazziero Research
    Posted at 07:56h, 20 Settembre

    […] L’Osservatorio trimestrale è liberamente scaricabile al LINK Per consultare i numeri precedenti: Indice degli Osservatori trimestrali sui dati economici italiani […]

  • Pingback:Infrazione UE = Legge di Bilancio incostituzionale? | de matha
    Posted at 10:17h, 15 Novembre

    […] Debito italiano si è attestato ormai al 131,8 per cento del PIL, cioè l’Italia spende circa 2.350 miliardi di euro, ma “produce” solo circa […]

  • Pingback:Mazziero Research, debito pubblico ancora in salita a ottobre - Investinews
    Posted at 22:01h, 02 Dicembre

    […] leggermente il debito pubblico italiano: secondo i dati riportati da Mazziero Research a ottobre il valore assoluto è passato a 2.445 miliardi dai […]

  • Pingback:Mazziero Research, nel 2020 Italia in recessione: in fumo fra il 2,5 e il 3% del Pil - Investinews
    Posted at 17:48h, 09 Marzo

    […] che potrà essere recuperato solo nell’ultima parte dell’anno e nel 2021.E’ questa la previsione dell’istituto di ricerca indipendente Mazziero […]

  • Pingback:Covid-19 : un virus finanziario – Buy Market Finanza
    Posted at 01:27h, 14 Marzo

    […] proiezioni sul PIL sono molto fumose, Mazziero Research vede un dato annuale intorno al -2,5% / -3%. Il Governo ha stanziato circa 20-25 miliardi per […]