PETROLIO Scorte USA: ci siamo quasi

PETROLIO Scorte USA: ci siamo quasi

Le scorte di petrolio negli Stati Uniti sono nella fase di calo stagionale e stanno per rientrare nella media a 5 anni; lo si vede molto bene nel grafico sopra e lo avevamo previsto con largo anticipo qui e qui.

 

Questo potrebbe ridare fiato alle quotazioni di petrolio, che hanno archiviato un’ottava fortemente negativa, ma che nelle ultime fasi della seduta di venerdì hanno recuperato qualche posizione formando una classica figura di inversione.

Il superamento di 48,20 nella giornata di lunedì potrebbe spingere le quotazioni verso 50 dollari prima e poi verso 51,20 dove passa la trendline discendente di medio periodo in blu nel grafico.

Non cambia invece, dal nostro punto di vista, lo scenario complessivo con una produzione negli Stati Uniti che continua ad aumentare e una riduzione OPEC che non è in grado di riportare in equilibrio il mercato, si veda anche l’articolo a tal proposito qui.

Prosegue inoltre l’aumento delle trivelle negli Stati Uniti che con un balzo di 11 unità in più a 733, indebolisce l’ipotesi di possibile capolinea che avevamo formulato qui.

Abbiamo inserito questa settimana il grafico del conteggio delle trivelle ampliando il periodo di osservazione al giugno 2014, il massimo degli impianti in funzione fu segnato nell’ottobre del 2014 a 1.609.

 

Socio Professional SIAT 2017

 

 

 

 

 

Maurizio Mazziero
maurizio@mazzieroresearch.com

Analista finanziario, fondatore Mazziero Research, Socio Professional SIAT ed esperto di materie prime è responsabile del Comitato di Consulenza di ABS Consulting. Autore di numerosi libri fra cui la “Guida all’analisi tecnica”, il “Manuale dell’investitore consapevole” e il nuovissimo “Investire in materie prime”, viene spesso invitato come esperto di mercati ed economia in convegni, seminari, convention aziendali e programmi radiotelevisivi. Pubblica trimestralmente un Osservatorio sui dati economici italiani.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.