Moody’s conferma l’Italia a Baa2, ma il rating resta negativo

Rating Italia

Moody’s conferma l’Italia a Baa2, ma il rating resta negativo

Moody’s ha confermato il rating Baa2 per l’Italia (linea tratteggiata blu nel grafico), mantiene però la cautela con un outlook negativo, che potrebbe quindi lasciare spazio a un declassamento nei prossimi mesi.

Nelle motivazioni sull’attribuzione del rating:

  1. Il governo è riuscito a stabilizzare il settore bancario, ma il ripristino del settore richiederà tempo e non si possono escludere ulteriori impatti sul bilancio dello Stato.
  2. L’economia italiana sta avendo una crescita più forte, rispetto agli ultimi sei anni. Ciò dovrebbe contribuire a stabilizzare le finanze pubbliche e prevenire un ulteriore aumento del rapporto debito pubblico nei prossimi anni.
  3. Restano comunque i rischi per il merito creditizio dell’Italia e rimane una notevole incertezza circa le priorità politiche del prossimo governo e il ritmo delle riforme fiscali e sostenibili per i prossimi anni.

In pratica Moody’s vede positivo, ma non si fida completamente… e come dargli torto!

 

libro Investire in Materie Prime

 

 

IFTA 2017

 

 

 

 

 

Maurizio Mazziero
maurizio@mazzieroresearch.com

Analista finanziario, fondatore Mazziero Research, Socio Professional SIAT ed esperto di materie prime è responsabile del Comitato di Consulenza di ABS Consulting. Autore di numerosi libri fra cui la “Guida all’analisi tecnica”, il “Manuale dell’investitore consapevole” e il nuovissimo “Investire in materie prime”, viene spesso invitato come esperto di mercati ed economia in convegni, seminari, convention aziendali e programmi radiotelevisivi. Pubblica trimestralmente un Osservatorio sui dati economici italiani.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.