Così non va! Spread nuovamente sopra 200

Spread BTP-Bund

Così non va! Spread nuovamente sopra 200

Eh no! Così proprio non va! Lo spread torna nuovamente sopra 200.

La differenza tra i rendimenti del BTP italiano e il Bund tedesco è un termometro della percezione del rischio della nostra economia.

Le incognite non mancano, proprio nel momento in cui la BCE riduce l’ammontare di acquisti mensili da 80 miliardi a 60 miliardi (per l’intera eurozona) che per noi corrisponde a passare da 12 miliardi/mese a circa 8.

Inoltre il Governo si trova impegnato a preparare un Documento di Economia e Finanza (da consegnare al Parlamento entro il 10 aprile) tutt’altro che facile, con 3,4 miliardi di euro aggiuntivi richiesti da Bruxelles.

E’ abbastanza naturale che in questo panorama il rendimento del decennale torni a salire, ora si trova appena sotto 2,30%, si veda grafico sotto e l’aggiornamento sul Bund di oggi. Chi aveva sperato che quel doppio massimo riportasse i rendimenti verso 1,50-1,40% non potrà far altro che sperare in un’altra occasione.

Rendimento del decennale italiano

 

Socio Professional SIAT 2017

 

 

 

 

 

 

Maurizio Mazziero
maurizio@mazzieroresearch.com

Analista finanziario, fondatore Mazziero Research, Socio Professional SIAT ed esperto di materie prime è responsabile del Comitato di Consulenza di ABS Consulting. Autore di numerosi libri fra cui la “Guida all’analisi tecnica”, il “Manuale dell’investitore consapevole” e il nuovissimo “Investire in materie prime”, viene spesso invitato come esperto di mercati ed economia in convegni, seminari, convention aziendali e programmi radiotelevisivi. Pubblica trimestralmente un Osservatorio sui dati economici italiani.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.